IN ALTRE PAROLE FARE FISIOTERAPIA “MIRATA” CON L’AUSILIO DELL’ECOGRAFO

ECO1

METODICA:

è innanzitutto doveroso premettere che il fisioterapista non utilizza mai questa metodica al fine della diagnosi clinica, competenza esclusiva del medico. Il fisioterapista in base al referto medico utilizza questa metodica per rendere più efficace la terapia fisica, andando ad individuare con precisione la zona da trattare (l’immagine ecografica guida il fisioterapista durante la terapia).

ecografia zona da trattare trattamento
ECO3 ECO4 ECO5

 

VANTAGGI:

il fisioterapista, dietro adeguata formazione professionale, è in grado di applicare, ad esempio, una terapia fisica sulla zona interessata da un processo patologico. Questo dà il vantaggio di ECO2riuscire a reperire, con estrema precisione, la struttura anatomica dove indirizzare la terapia.

Alcuni esempi di patologie trattabili con questa metodica possono essere:

  • tendinopatia inserzionale
  • tendinopatia calcifica di spalla
  • epicondilite
  • spina calcaneare
  • distrazione muscolare (strappo).

Altro vantaggio da non sottovalutare è la possibilità che ha il fisioterapista di valutare costantemente l’efficacia della terapia che sta applicando, fondamentale, per esempio, in caso di distrazione muscolare (strappo) dove è importante capire l’evoluzione degli esiti di guarigione.

In ultimo anche i pazienti possono avere un riscontro della terapia applicata, non solo funzionale, ma anche su immagini ecografiche e quindi capire fino in fondo se la terapia somministrata  sta funzionando e dando risultati.

Il nostro poliambulatorio (poliambulatorio Leonardo a Maltignano) è dotato di un ecografo, a disposizione del nostro fisioterapista  Dott. Rosettini Stefano, che pratica la terapia ecoguidata. Ricordiamo inoltre che è disposizione il Dr. Nerla per ecografie e il Dr. Di Cesare, come ortopedico.

Leave a Comment

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH